Poga duro ma poga bene!


Come nacque:

La nascita del pogo si perde nell’alba dei tempi, quando ancora si usava rompere le uova sbattendole sulla fronte.

Un giorno un metallaro (molto primitivo, quindi puzzava, si vestiva di pelle e parlava grugnendo), vide compiere questo rituale gesto a un suo simile, intento a farsi una frittata. Per una strana e ignota associazione di idee lo prese come un segno di sfida, e cominciò a dargli spallate in pieno petto gridando “AGHAGNAUHHH!!!” (METALLO!!! In dialetto antico). Questo gesto venne ben presto imitato dai suoi tozzi simili. Nacque così il pogo.

Scopi e utilizzi del pogo

Il pogo ha molti utilizzi, non lo sapevate? SAPEVATELO!!! Ecco qui qualche chicca per guidare all’uso.

Valanga artificiale
Questa funzione si può svolgere in 2 modi:
Una massa di poganti può provocare valanghe sia in alta che bassa quota.
In mancanza di neve basta far rotolare i poganti lungo la montagna. Loro non si accorgeranno nemmeno che sta accadendo qualcosa…
Uso quotidiano
Ecco alcuni casi dove si può incitare il pogo. (Queste funzioni sono strettamente sconsigliate in presenza di persone armate o con spalle grosse il doppio delle vostre):
In fila alla cassa del supermercato inizi a spintonare uomini, donne, bambini e cassiere.
In fila alla posta spintoni tutti quelli che ti stanno davanti, ma poi ti accorgi di aver perso (o irrimediabilmente distrutto) il pacco che dovevi consegnare.
In fila per le giostre inizi a pogare per arrivare davanti a tutti, solo poi ti accorgi di essere nella fila per il “Bruco Mela”.
All’entrata di un concerto di metallari spintoni per voler arrivare primo della fila, ma vieni immediatamente fermato da un energumeno grosso, brutto e peloso il doppio di te.
Sveglia
Forse non è come il migliore dei risvegli, ma il pogo è indubbiamente efficace nel fungere da sveglia. L’unico problema potrebbe essere offrire una colazione a base di birra a tutti i 546 metallari che ospitate in camera da letto.

Gli stili del pogo 

Solo un poveretto, un poser niubbo potrebbe pensare che esiste un solo stile di pogo! Ecco qui i più famosi, raccolti per voi dal libro del metallo.
Normal pit
Come dice il nome, il pogo normale, casinaro, disorganizzato e forse quello meno dannoso per polmoni, culo, cazzo, ginocchia, meningi, facoceri e kiwi.
Come il bagno, le mamme permettono di farlo solamente a distanza di 3 ore dai pasti.
Circle pit
Il “pogo in cerchio”. Gli allegri avventurieri si mettono a saltellare in cerchio tenendosi per mano o lanciando petali di rosa e pesco. Questa forma di pogo è molto usata nelle risse più sanguinose.
Si ritiene che questo tipo di pogo sia inventato da alcuni religiosi islamici per meglio adorare una scatola gigante contenente un qualche frammento di roccia stellare (meglio conosciuta come “pietra nera”). I fedeli si rincorrono in circolo attorno a questa pietra, naturalmente non lo fanno a velocità estreme perché impediti dalle loro tonache e evitano di darsi spallate per non essere troppo eretici. I metallari dopo aver assistito a questo spettacolare tipo di pogo dalle dimensioni enormi hanno deciso di adottarlo nelle loro danze tribali
Wall of death
Il Muro della Morte. Come due agguerriti eserciti, i partecipanti si schierano metà da una parte del palco e metà dall’altra. Lo scontro di solito è perfettamente udibile dall’altra parte del globo. Corre la leggenda che appena odano che questo pogo è in atto gli ortopedici si mettano a fare gran festa!

 

I 10 comandamenti:

1) Allaccia le scarpe, può essere noioso tornare a casa a zoppetto.

2) Ricorda di tenere denti serrati, la lingua ti servirà tutta intera.

3) Se qualcuno cade fai scudo e aiutalo a rialzarsi, un gionro potresti esserci tu li per terra.

4) Tieni i gomiti bassi, non sei in un’aria di rigore.

5) Preferisci gli scontri con persone corpulente, i secchi non sono un valido appoggio e cadendo ti si insinueranno fra le gambe facendoti cadere.

6) Se decidi di stare al bordo non dare la schiena al pogo, occhio non vede spina dorsale duole.

7) Evita le entrate alla Materazzi, non devi togliere il pallone a nessuno.

8) Non cercare di raggiungere il cielo, salti troppo alti (anche se spettacolari) sono soltanto un trampolino di lancio verso l’atterraggio.

9) Non pogare ogni canzone, il pogo è un filosofia non una necessità.

10) Sfogati e divertiti, domani mattina non avrai più questa opportunità.

 

 

E PERFAVORE TENETE GIÙ STI CA++O DI GOMITI!!!

 

fonte: wikipedia + www

 


La tua reazione?
Cute Cute
0
Cute
Geeky Geeky
0
Geeky
Grrrr Grrrr
0
Grrrr
Lol Lol
0
Lol
Love Love
0
Love
Omg Omg
0
Omg
Win Win
0
Win
Wtf Wtf
0
Wtf

Poga duro ma poga bene!

Ne vuoi di più?
Seguici per rimanere sempre aggiornato!
Nascondi - Seguo già Ziqqurat

Login

Diventa parte della nostra community!

Resetta la tua password

Back to
Login