Anche i duri hanno un cuore

Mario Balotelli è il personaggio di questi Euro 2012. E come potrebbe essere diversamente? E’ lui che ha sempre attirato l’attenzione dei mass media per il suo carattere forte e la sua straordinaria bravura nel suo mestiere. Tutti lo conoscono, tutti lo temono. In campo è stato più volte criticato dai suoi allenatori (ricordiamo Mourinho, quando allenava l’ Inter e Mancini, allenatore del Manchester City) per non avere spirito di squadra e per il suo atteggiamento un po’ spocchioso. Ma ieri sera ha dato prova di sè: sia con il primo ma soprattutto per il secondo goal, è entrato nelle grazie di tutti gli italiani. Ormai tutti lo amano e anche lui sembra manifestare il suo affetto in maniera un po’ speciale. Addirittura ieri, al termine della sfida con la Germania, Mario o meglio conosciuto come SuperMario (da non confondere con l’altro) ha dato prova di essere anche lui un coccolone, andando a baciare la mamma che stava sugli spalti.

Potrebbero piacerti anche:

I più condivisi