Movie of the day – TORO SCATENATO (Scorzese, ’80)


[youtube]http://youtu.be/_LgFyn4B1DE[/youtube]

 

Toro scatenato (Raging Bull) è un film del 1980 diretto da Martin Scorsese.

Sceneggiato da Paul Schrader e Mardik Martin che si sono ispirati alla sua autobiografia, il film racconta la storia del campione mondiale dei pesi medi Jake La Motta, detto “il toro del Bronx” per le furenti capacità di picchiatore, ma soprattutto di incassatore. Jake, cresciuto nel Bronx e dal carattere brusco e paranoico, si allena tenacemente per raggiungere i vertici della boxe, per poi iniziare una tragica discesa, accompagnata da notevoli problemi con la famiglia e gli amici.

Preparatosi alla parte con un puntiglioso allenamento e aumentando di una trentina di chili, De Niro è sensazionale per la paranoica furia con cui s’è calato nel personaggio. La sua interpretazione in questo film è unanimemente considerata come una delle più intense di tutta la storia del cinema e fu premiata con l’Oscar al miglior attore. De Niro è straordinario nel prestare il suo volto ad un uomo che non sa amare veramente gli altri. La Motta ama se stesso e l’unico modo per esprimere il proprio amore verso gli altri è odiare. La storia del pugile non è altro che un pretesto per esprimere il masochismo e la poesia della cristianità di Scorsese, che qui affiora di più rispetto ad ogni altro suo film.

Un violento film sulla violenza, in cui la boxe è un supporto per il ritratto di un uomo eccezionale sul ring, ma in privato un prodotto avvelenato di una cultura, di una società e di un mondo fondato sulla violenza. Gli incontri sul ring rendono alla perfezione l’atmosfera, De Niro e Pesci sono straordinari, la regia è semplicemente perfetta. Il ralenti sui volti dei protagonisti riescono a rendere alla perfezione la solitudine dell’eroe, il suo essere profondamente umano e quindi suscettibile di sentimenti quali l’invidia, la gelosia, la rabbia, l’ira, ma anche l’amore e l’amicizia fraterna.  La splendida fotografia in bianconero di Michael Chapman è di una ricchezza cromatica che il colore avrebbe difficilmente raggiunto.

Raging Bull is a 1980 movie directed by Martin Scorsese.

Scripted by Paul Schrader and Martin Mardik that were inspired by his autobiography, the movie tells the story of the world middleweight champion Jake La Motta, aka “The Bull Bronx ” for the ability of enraged brawler, but most of setter. Jake, grew up in the Bronx and with a  rude and paranoid character, trains assiduously to reach the summit of boxing, but then starts a tragic descent, accompanied by considerable problems with his family and friends.

Trained with a meticulous workout and gaining over thirty pounds, De Niro is sensational lowering into the character with a paranoid fury. His performance is widely regarded as one of the most intense of all the movie history and was awarded with the Oscar for Best Actor. De Niro is outstanding in lending his face to a man who can not truly love others. La Motta loves himself and the only way to express his love to others is through hate. The story of the boxer is nothing but a pretext to express masochism and the poetry of Christianity by Scorsese.

A violent movie about violence, in which boxing is just a support for the portrait of a remarkable man on the ring, but privately a product of a poisoned culture, society and a world based on violence.
The fights on the ring give a clear atmosphere, De Niro and Pesci are extraordinary, the direction is simply perfect. The slow motion on the actors faces manage to show perfectly the loneliness of a hero, his being profoundly human and therefore susceptible to feelings such as envy, jealousy, anger, wrath, but also love and fraternal friendship. The beautiful black and white photography by Michael Chapman gives a richness of color that the color would hardly reach.

Fonti: MyMovie, Wikipedia, Il Morandini, Web


La tua reazione?
Cute Cute
0
Cute
Geeky Geeky
0
Geeky
Grrrr Grrrr
0
Grrrr
Lol Lol
0
Lol
Love Love
0
Love
Omg Omg
0
Omg
Win Win
0
Win
Wtf Wtf
0
Wtf

Movie of the day – TORO SCATENATO (Scorzese, ’80)

Ne vuoi di più?
Seguici per rimanere sempre aggiornato!
Nascondi - Seguo già Ziqqurat

Login

Diventa parte della nostra community!

Resetta la tua password

Back to
Login