Dead famous – la pop art macabra di George Ioannou

Pop art come non l’avete mai vista, quasi dell’altro mondo.

George Ioannou è un artista inconsueto diventato famoso sulle scene dell’arte contemporanea nel 1990, quando per la prima volta lancia una rivisitazione pop delle scene cult dei grandi film d’autore della nostra epoca; tra cui indimenticabili flash cinematografici di un best seller assoluto quale Pulp Fiction di Quentin Tarantino. Correvano i primissimi nighties, e allora le riproduzioni macro in versione Andy Warhol erano ancora alle prime uscite, poi storia è storia e sappiamo tutti che le stampe e i poster in edizione poppizzata hanno invaso e tappezzato spazi di interni di ogni genere. E dettato vere e proprie tendenze in ogni direzione.

Ma ora l’eclettico George sorprende ancora, colpendo i VIP al cuore, o meglio alla testa, con la serie di tele Dead Famous.

In questi pezzi, che hanno già fatto il giro del mondo e del web, le celebrità vengono rappresentate come non le avete mai viste, ovvero ridotte all’osso; nè più nè meno. Ecco allora Michael Jackson, Marilyn Monroe, Amy Winehouse tra i tanti, dipinti in fluido colore vivo e grafico come macabri e smilzi teschi. Come icone nel tempo che riposano sottoterra.

Enjoy

G

     

Fonte

Potrebbero piacerti anche:

I più condivisi