Cina: Maserati distrutta a mazzate per protesta

Scontento dell’officina: fa distruggere a mazzate la sua Maserati. Qingdao, Cina: il proprietario della Quattroporte da 330 mila euro ha lasciato l’incombenza ad alcuni operai, quattro uomini contro un’auto. Nel bel mezzo della metropoli cinese di Qingdao, un proprietario scontento del servizio effettuato da un’officina sulla sua Maserati Quattroporte nera da quasi 330 mila euro ha deciso di inscenare una protesta particolare: ha fatto distruggere la lussuosa supercar da alcuni operai armati di martelli, davanti a decine di curiosi e giornalisti.

Potrebbero piacerti anche:


I più condivisi