Razzo russo si blocca ed esplode dopo il decollo

Un razzo russo Proton con tre satelliti a bordo è caduto dopo il lancio dalla base di Baikonur, precipitando nella steppa del Kazakhstan. Il razzo aveva a bordo tre satelliti per la navigazione del tipo Glonass. Non ci sono notizie di feriti. Emittenti televisive russe hanno le immagini del razzo che ha cambiato rotta a pochi secondi la lancio, cominciando e ruotare e quindi precipitando in una palla di fuoco.

Il personale della base di lancio di Baikonur è stato evacuato in seguito ad una nube tossica provocata dal carburante del razzo. Immediatamente l’Agenzia spaziale russa Roscosmos ha convocato un comitato di emergenza per esaminare le cause dell’incidente. Al momento l’ipotesi e’ quella del cattivo funzionamento del sistema che controlla l’assetto.
E’ la quinta volta, negli ultimi due anni e mezzo, che i razzi proton hanno problemi, finora legati al malfunzionamento dello stadio superiore.

I tre satelliti che erano a bordo del proton, la cui perdita ammonta a circa 200 milioni di dollari, avrebbero dovuto arricchire la costellazione Glonass, aggiungendosi ai tre satelliti dello stesso tipo lanciati dalla Russia alla fine del 2010.

Potrebbero piacerti anche:


I più condivisi