I 5 tipi di femmina che non ti devi mai tenere


LA PATANA SU FACEBOOK

dd2

Ragazzi io lo so bene che voi vedete foto così e il poco sangue che avete dal cervello finisce alle parti basse (lasciando incancrenire ogni volta una parte diversa di quella gelatina che chiamate mente)  e iniziate a pensare: “Uà, sarebbe troppo bello tenersi ad una del genere”. Ma seguite sto consiglio, se proprio volete una patana, evitate che sia la patana su facebook. All’inizio può sembrare bello ma immaginate questa scena: una sera andate al solito bar, con l’intendo di bere così tanto da dimenticare il vostro nome e parlare una lingua nata per l’occasione, quando ecco che al bancone ci sono due tipi.
Fa uno all’altro: “Ma lo sai che quello si tiene un zoccolone assurdo?”
“Chi, quello con la faccia di sfigato?”
“Sì, proprio quello”.
“Uà no, non ci credo”.
“Mò ti faccio vedere” prende il cellulare, va su facebook e fa vedere tutte le foto di lei: da quella in costume da bagno a Mykonos a quella nuda di schiena.
In quel momento voi capite una sega ma qualcosa lo afferrate, vi avvicinate ai due e in modo gentile cercate di farli smettere: “Oh, guagliù, mò cambiate profilo che c’avit già fatt’ quatt bucchin”.
“Veramente quelli li fa mugliert” dice uno dei due.
E a quel punto lo scherzo diventa tragedia ed ecco che cominciano le mani in faccia, e finite in questura con l’accusa di aver infilato una bottiglia di birra rotta nella coscia ad uno.
E vi assicuro, non è bello passare la notte in questura. Ci sono cose di gran lunga più piacevoli.
Anche solo stare sul divano a guardare Porta a porta, tanto per fare un esempio.

LA VEGANA

dd

Voi dovete capire sto fatto: la vegana sta sempre incazzata. Non importa quello che fate, non importa quello che dite, non importa se c’è sole, pioggia, nebbia in val padana… lei avrà tutte le ragioni per incazzarsi. Ed è normale: le manca la carne.

Certo voi potete compensare col vostro batacchio, potete provare a sopperire con una dieta a base ittica, ma per quanto pesce potete darle non è quello ciò di cui ha bisogno.
Tenete presente questo punto: se voi siete carnivori (come si confà ad un vero uomo) vi cacherà il cazzo un giorno sì e l’altro pure che siete dei criminali sadici. E non serve a nulla spiegare che loro sono delle criminali con la lattuga, che magari aveva dei sentimenti pure profondi verso il sedano, non serve a nulla.
Poi c’è da dire che la vegana, tra quello che mangia e il suo stare sempre incazzata, ha sempre problemi di panza. Ma, attenzione: non dite mai che sta somatizzando lo stress o che è colpa dell’alimentazione, altrimenti comincia con un pippotto da farvi rimpiangere di non aver comprato le cuffie antirumore quando le avete viste in offerta da Expert.
In più create un sacco di difficoltà ai vostri amici. Ad esempio: vi vogliono invitare ad una cena ma la padrona di casa si caca troppo il cazzo di cucinare un menù normale e un altro a parte per quella straccia coglioni della vostra ragazza, che comunque non finisce mai quello che tiene nel piatto e poi lo stesso critica gli altri perchè – che ne so – mica è così necessario mettere i pezzi di carne dentro la lasagna.
Guagliù, sinceramente: ma voi veramente volete stare con una che pensa che non siano necessari i pezzi di carne dentro la lasagna?

L’ATTIVISTA DI SINISTRA

dd.600x 

Maglione peruviano, pantaloni larghi rubati ad un clown, ascella pelosa, capitale di Marx sotto il braccio (non necessariamente letto e di certo non tutto), appartiene pure lei alla categoria delle femmine sempre incazzate.
Manifesta per il lavoro, contro il governo, per la Palestina, per la riforma della giustizia, della legge elettorale e, nel tempo libero, da qualche esame a giurisprudenza o a sociologia. A fine mese, invece, passa dal babbo che le deve ricaricare il bancomat sennò col cazzo che si fa la rivoluzione!
Controlla ogni cosa che fate, per capire se con le vostre azioni state contribuendo al sistema capitalistico. Ad esempio se voi provate a prendevi un’Obama Cola qualsiasi è la fine del mondo, vi frullerà i coglioni e poi vi porterà al primo negozio equosolidale a prendere una lattina di guaranito. Così vi dissetate e contribuite alla lotta contro lo sfruttamento!
Ora se siete anche voi attivisti di sinistra bene, non c’è problema. Ma se invece siete degli esseri umani normali, levatela dalla testa. Io lo so bene, questo tipo di femmina vi frega: la vedete un po’ bruttina perché pare che la mattina lascia a casa la sua femminilità sul ripiano in bagno vicino agli assorbenti, intanto pensate che sarebbe pure carina se solo… e la immaginate vestita in modo diverso. Poi, magari, un giorno davvero fa una pazzia: non indossa la divisa ufficiale da rivoluzionaria e si inizia a vestire da femmina e voi che fate? La guardate innamorati perchè sembra bellissima.
No guagliù, vi sta fregando, non è così: il giorno dopo il maglione peruviano ritornerà e, dopo un paio di serate passate al centro sociale, riacquisterà il suo odore da cane appena lavato.
A sto punto prendetevi un beagle. Oltretutto non avete idea di quanto si acchiappi con un beagle appresso!


L’ISCRITTA AL PDL

dd.600x

Per carità, io lo capisco che a tutti quanti noi piacciono il tacco alto e le calze a rete con la riga nera dietro, ma questa non è una ragione sufficiente per tenersi ad una che è iscritta al Pdl. In primo luogo, guardiamo le cose pratiche: ogni giorno guarda il telegiornale e vi abboffa la palla che ci sono i comunisti, che stanno conquistando l’italia, che la magistratura è corrotta e altra roba del genere. Che se guardate il telegiornale mentre state pranzando, ve lo intossica tutto. Certo, potete anche evitare di mettere il Tg4 e guardare i Simpson ma è inutile, lei prende il telecomando, cambia canale e ricomincia il suo monologo contro lo scandalo di questo paese sottomesso dalle Giubbe rosse.

Poi, siamo realisti, mettiamo il caso che è una bella ragazza: ma secondo voi Zio Silvio non ce le da pure a lei un paio di perticate con quel pisello bionico che si ritrova?
Quindi ve la metto così: se volete diventare fratelli di buco di Berlusconi, fate pure; altrimenti evitate.

LA FOTOGRAFA

dd.600x

Il fatto di avere una macchina fotografica non rende dei fotografi (così come saper fare i chionzi non rende per forza di cose ministro della pari opportunità) eppure questo tipo di ragazza è convinta dell’opposto. Fotografa sé stessa, le proprie mani, la pioggia che batte sulle finestre, i binari della stazione (ma solo in bianco e nero, che fa degrado metropolitano) e fin qui non ci sono poi grossi problemi. Il problema è che poi le foto le dovete guardare voi e, non solo, le dovete pure dire che sono belle sennò inizia a rompervi i coglioni a Mach4.

Sì, perchè la fotografa non vuole solo andare in giro a fare delle fotografie, ma si ritiene un’artista completa, parte attiva del processo culturale mondiale, esponente di una corrente rappresentativa che cambierà il modo di guardare le cose. Lei è un genio e voi siete le povere merde che non capiscono niente.
Certo, le sue foto non valgono niente e quindi fa la cameriera o la mantenuta ma questo non c’entra, anzi, conferma la sua convinzione che sostiene che gli incompresi sono tutti dei geni. Quindi ecco che voi dovete subirvi non solo il suo vernissage fatto nel pub di un amico mosso a pietà, ma anche quello dei suoi amici artisti; in più enormi discussioni sull’arte in generale, con l’atteggiamento superiore di chi neppure se la faceva con Henry Cartier Bresson ma era Cartier Bresson (di cui, oltre le foto più conosciute, non sa un’emerita cippa).
Ah, vi do un’altra brutta notizia: malgrado ami le fotografie non è disposta a farsi riprendere quando si fa sesso.

 

da: ilmondosecondoumbertoskj


La tua reazione?
Cute Cute
0
Cute
Geeky Geeky
0
Geeky
Grrrr Grrrr
0
Grrrr
Lol Lol
0
Lol
Love Love
0
Love
Omg Omg
0
Omg
Win Win
0
Win
Wtf Wtf
0
Wtf

I 5 tipi di femmina che non ti devi mai tenere

Ne vuoi di più?
Seguici per rimanere sempre aggiornato!
Nascondi - Seguo già Ziqqurat

Login

Diventa parte della nostra community!

Resetta la tua password

Back to
Login