Carlos, il “Beckham dei videogames” che guadagna 600 mila euro all’anno… giocando

Il 23enne spagnolo è un gamer professionista che tra stipendi, premi e sponsor ha creato negli anni un piccolo impero economico. Per i profani degli “sport elettronici” il suo nome è praticamente sconosciuto, ma per gli appassionati di videogame è semplicemente “il Beckham della League of Legends”. Carlos “Ocelote” Rodriguez, ventitreenne spagnolo, in pochi anni è diventato un asso dei videogiochi tant’è vero che quest’anno è riuscito a produrre, tra stipendi e sponsorizzazioni, un reddito che supera i 600.000 euro e a diventare una star sul web con più di 365.000 fan su Facebook.

ocelotepic

IL PRIMO STIPENDIO E IL SUCCESSO – L’atteggiamento dei genitori verso “l’insana passione” di Rodriguez cambia quando il ragazzo porta a 17 anni il primo stipendio a casa. Un team di e-Sport gli paga un viaggio ad Hannover per una rassegna sportiva multimediale e gli offre 2000 euro per la partecipazione: “Non potevano credere ai loro occhi – ammette il ventitreenne -. Da allora mi hanno lasciato maggiore libertà e sono cresciuto come giocatore professionista”. Mese dopo mese il giovane spagnolo comincia a diventare una macchina da soldi: i contratti si susseguono e il suo nome supera i confini spagnoli. Rodriguez diventa presto una star anche in Corea del Sud, considerata “La Mecca degli e-Sport” e dove i giocatori di videogame sono pagati come se fossero calciatori professionisti. La sua attività in Rete è incessante, grazie anche al suo sito personale.

Fonte: corriere.it

Potrebbero piacerti anche:

I più condivisi