Only in Lombardia: la Regione si prepara per l’EXPO 2015

Manca poco più di un anno a Expo 2015 che si svolgerà a Milano tra il 1 maggio e il 31 ottobre. Per ospitare l’Esposizione Universale del prossimo anno – a tema “Nutrire il Pianeta, Energie per la vita”, incentrato su innovazione, tecnologia, cultura e tradizione dell’alimentazione e del cibo – e per prepararsi ad accogliere i 138 Paesi partecipanti i 20 milioni di visitatori stimati, la Regione Lombardia sta portando avanti il progetto “Only in Lombardia” che punta a rafforzare ulteriormente gli elementi nevralgici del turismo lombardo, grazie ad una sistematizzazione in grado di conferire una precisa e uniforme identità di appartenenza sull’intero territorio regionale.

L’impegno di questo progetto sarà quello di valorizzare le peculiarità e le particolari risorse che Milano, i capoluoghi e le provincie sanno offrire con i loro siti storici, i borghi, laghi e montagne unendole sotto il comune simbolo di un’unica Regione, per mezzo di un brand turistico di valore.

Regione Lombardia

Le parole d’ordine sono fashiondesignfood & culture. Quattro realtà che vivono e si muovono sinergicamente in Lombardia abbracciando allo stesso tempo tradizione e innovazione e che portano avanti l’eccellenza italiana in Europa e in tutto il mondo.

Ma, parlando in termini pratici tanto cari a noi lombardi, insieme a “Only in Lombardia” è stato creato anche il progetto “Lombardia Concreta – Contributi al credito per Turismo e Accoglienza” che prevede 12, 4 milioni di euro messi a disposizione dalla Regione Lombardia per sostenere le micro, piccole e medie imprese che, tra alberghi, bar, ristoranti, alimentati etc etc operano nel settore del turismo e dell’accoglienza. In vista dell’EXPO 2015 i soldi potranno essere utilizzati per investimenti strutturali, di ammodernamento o di potenziamento dell’offerta. Secondo quanto riportato sul sito ufficiale della Regione Lombardia “la misura prevede che i finanziamenti richiesti alle Banche siano destinati a progetti di investimento, da un importo minimo di 30.000 euro ad un massimo di 300.000.

Per maggiori informazioni relative all’iscrizione al bando è possibile consultare il sito della Regione Lombardia.

Articolo sponsorizzato

Potrebbero piacerti anche:


I più condivisi