Videogiocatore online manda una vera squadra SWAT dall’avversario

LONG ISLAND (New York, USA) – Un videogiocatore americano ha mandato la polizia a casa di un avversario che lo aveva ucciso al famoso gioco Call of Duty. Sembrava una giornata come le altre quando questo ragazzo si è ritrovato la casa completamente circondata dalla polizia con gli SWAT pronti ad irrompere. Tutto è stato causato da una falsa segnalazione di un videogiocatore che, infuriato per essere stato “virtualmente” ucciso, non ha perso tempo e tramite Skype ha chiamato il numero di emergenza americano 911.

Swat

Chiamando la polizia non si è limitato a denunciare rumori molesti ma addirittura un doppio omicidio, infatti al telefono ha dichiarato che un ragazzo aveva ucciso mamma e fratello ed era pronto a commettere ancora altri reati gravi. Ma come riusciva ad individuare gli avversari? Semplicemente riusciva a risalire al loro indirizzo IP che lo portava a scoprire dove abitassero le altre persone. In questo caso il giovane denunciato però ha rischiato la morte con la polizia pronta che era ormai intervenuta.

Potrebbero piacerti anche:

I più condivisi