Tenetevi pronti: è iniziata la smart cityinvasion

Il countdown è finito, il mistero è finalmente risolto: per quanti di noi – tra Milano, Roma e Napoli – si siano chiesti cosa fossero quelle grandi sfere bianche “atterrate” per le strade della città la risposta è arrivata: la smart cityinvasion ha preso il via.

Il piccolo colosso automobilistico ha scelto un lancio orbitale della sua nuova ”fortwo”, l’automobile cittadina intelligente che ha rivoluzionato la guida e lo spostamento (e il parcheggio!) nelle strade metropolitane. Misteriose navicelle sferiche, timer con conti alla rovescia, avvistamenti e interferenze on line hanno preannunciato “l’atterraggio” della nuova smart “fortwo”; evento che in molti hanno seguito anche in streaming live sul sito appositamente creato, cityinvasion.it, e durante il quale gli utenti hanno avuto la possibilità di comandare da remoto le telecamere stereoscopiche poste sulla smart. L’esperienza è stata unica e un vero e proprio esperimento per noi italiani…

La smart, che non ha certo bisogno di tante presentazioni, è giunta alle porte del 2015 con una marcia in più. Cioè con quella della terza generazione “smart”, una “nuova rivoluzione della mobilità urbana” come l’ha definita Cesare Salvini, Direttore Marketing di Mercedes-Benz Italia che ha spiegato: “Abbiamo scelto una strada altrettanto sorprendente per annunciarne l’arrivo, perfettamente in linea con la filosofia e i valori della smart, da sempre protagonista di campagne di comunicazione innovative e fuori dagli schemi”.

Il design è completamento rinnovato e … “si è fatta ancora più furba”, innanzi tutto non crescendo in lunghezza – i soliti 2,69 metri – ma ampliandosi in larghezza di 10 cm, garantendo maggiore stabilità e comodità;  poi con il motore e la trazione posteriore… per un’auto ancora più sportiva. Per finire con il nuovo sterzo diretto con un raggio di sterzata unico, pari a 6,95 m da ruota a ruota, che permette di ruotare la vettura in spazi davvero ridotti.

Finalmente la nuova smart è arrivata, l’invasione ha preso il via!

Scopritene di più sul sito

Potrebbero piacerti anche:

I più condivisi