Una libreria che sprofonda in un abisso senza fine, la scultura di Susanna Hesselberg

Per il suo ingresso alla biennale ”Sculpture by the Sea” in Danimarca l’ artista svedese Susanna Hesselberg ha installato questa inquietante libreria che sprofonda nel terreno come un pozzo minerario, visivamente il pezzo ha un aspetto piuttosto cupo. Questo lavoro è intitolato ”Quando mio padre morì era come se una biblioteca intera avesse preso fuoco” l’opera d’arte fa riferimento ai testi di una canzone di Laurie Anderson e si aggiunge ad altre 55 sculture esposte in questo momento al 2015 Sculpture by the Sea.

died-1

died-3

died-2

Fonte: Thisiscolossal

Potrebbero piacerti anche:

I più condivisi